CREARE UNA JOINT VENTURE IN ALBANIA: SITUAZIONE ECONOMICA E FISCALE

L’Albania è uno Stato dell’Est europeo che negli anni è stato attraversato da profonde e radicali trasformazioni economiche. Dopo un passato fatto di crisi e difficoltà( in parte dovute al regime comunista e poi al suo crollo), il Paese ha saputo reagire con una politica di attrazione degli investimenti esteri. In sé, l’economia albanese mostra ancora le stesse fragilità del passato, ma verso l’esterno appare molto “appetibile”, per via di un costo del lavoro molto basso e di alcune esenzioni fiscali per le importazioni. Sul fronte delle imposte e delle procedure burocratiche, però, il sistema albanese sembra essere più complicato degli altri Paesi. Secondo un rapporto della Banca Mondiale, infatti, un imprenditore che opera in Albania è sottoposto a più di 300 differenti procedure che riguardano la gestione dell’impresa e il pagamento delle tasse. In Albania si paga l’imposta sui redditi, sia sulle persone fisiche che sulle imprese, l’imposta sul valore aggiunto ( l’equivalente dell’Iva), la tassa sulle piccole imprese e l’accise sulle importazioni, che viene pagata una sola volta assieme ai dazi doganali. La tassa sulle piccole imprese si applica per aziende con un basso volume d’affari. Questa imposta sostituisce l’Iva, da cui le piccole imprese sono esenti, e prevede l’applicazione di un’aliquota del 2% per volumi d’affari fino a 15 mila euro e del 4% per volumi d’affari fino a 63 mila euro. L’aliquota Iva per le imprese con un giro d’affari elevato è fissata al 20%. Nonostante le previsioni negative di inizio anno, oggi, investire in Albania tramite le joint venture appare molto conveniente, per via degli ingenti investimenti sulle energie rinnovabili realizzati grazie ai fondi europei. L’importo complessivo dei fondi è di 2,3 miliardi di euro per il periodo 2007 e 2013. I fondi europei per le energie rinnovabili sono destinati a imprese di qualsiasi dimensione, università e centri di ricerca che hanno sede nei Paesi Ue e negli Stati associati al 7° Programma Quadro nell’ambito di un accordo di cooperazione, ovvero Svizzera, Israele, Norvegia, Islanda, Liechtenstein, Turchia, Croazia, ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Serbia, Albania, Montenegro e Bosnia Erzegovina. La creazione di joint venture in Albania, ma anche negli altri Paesi dell’Est coinvolti negli accordi europei, può avvenire proprio nel campo delle energie rinnovabili, che rappresentano un volano per il futuro e per il superamento della crisi economica del Vecchio Continente. Albania_Tirana CREAZIONE DELLA JOINT VENTURE CON IMPRESE ALBANESI La creazione di joint venture tra imprese straniere e albanesi non è sottoposta ad alcun vincolo particolare e può avvenire con le modalità già indicate nelle precedenti puntate del nostro reportage, ovvero tramite accordo di collaborazione commerciale o tramite costituzione di una nuova società. La collaborazione tra imprese italiane ed albanesi esiste da più di dieci anni ed ha, spesso, riguardato, gli appalti. In tal caso, la forma di joint venture più praticata è stata l’associazione temporanea di impresa, meno vincolante rispetto ad altre forme di contratto e più facile da sciogliere alla conclusione dei lavori. Più complicata è invece la creazione di joint venture tra imprese straniere e imprese statali albanesi. Il settore ideale per investire nelle joint venture in Albania è, come già evidenziato al precedente paragrafo, proprio quello delle energie rinnovabili. I progetti di impresa possono riguardare idrogeno e celle a combustibile; produzione di energia elettrica e di combustibile da fonti rinnovabili; fonti rinnovabili per riscaldamento e produzione; tecnologia di cattura ed immagazzinamento di anidride carbonica; tecnologie del carbone pulito ed efficienza e risparmio energetico. Il trattamento fiscale della joint venture dipenderà dalla formula della collaborazione. In caso di accordo ( che non dà origine a una nuova impresa), ogni azienda coinvolta sarà sottoposta al regime fiscale del Paese di appartenenza; in caso di contratto societario, invece, nascerà una nuova impresa che sarà sottoposta al regime fiscale del Paese in cui è stata costituita.

Post popolari in questo blog

Un italiano in Albania, racconti di un’immigrazione al contrario. I motivi ed i primi passi.

Sistema bancario e finanziario albanese

Italiani cercano lavoro in Albania